CONTAINER AUSTRALIA

tiprestomiomarito.it in collaborazione con primaria azienda nel settore da oltre 40 anni effettua trattamenti preventivi accettati da molti paesi come Australia e Nuova Zelanda

A seconda del paese in cui la merce viene esportata, infatti, può rivelarsi obbligatorio tale trattamento con emissione del certificato di fumigazione e del certificato fitosanitario. La disinfestazione colpisce anche i parassiti annidatisi all’interno della stessa struttura fisica dei materiali, come termiti o cimici

Per ovviare e risolvere le problematiche relative alla fumigazione di partite singole, non Fcl, è possibile operare presso il  terminal , in collaborazione e con il supporto professionale di una primaria azienda autorizzata al trattamento di fumigazione, è stato recentemente attivato il servizio di fumigazione sia per l’import che per l’export.

Attuando la procedura di fumigazione  presso il terminal interno è possibile effettuare  tale operazione prima o dopo aver stivato la merce nei containers

Gli standard previsti dalle normative sono due:

1) fumigazione tradizionale con rilascio del relativo certificato e, laddove richiesto, del certificato fitosanitario;

2) fumigazione secondo gli standard ISPM 15 (International Standards for Phytosanitary Measures) con marchiatura dei colli come previsto dalla normativa in base alla quale non è previsto il rilascio di alcun certificato essendo lo stesso sostituito dalla marchiatura indelebile obbligatoriamente apposta su due lati di ciascun collo